Vaccini, il governatore del Veneto Zaia: "A questi ritmi occorreranno 3 o 4 anni per vaccinare tutti"

1' di lettura 20/02/2021 - Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in una intervista rilasciata alla carta stampata, ha evidenziato quanto sia diventato oramai urgente e indifferibile accelerare nelle somministrazioni dei vaccini anti-covid.

"Non c’è materia prima. Con queste quantità e questi ritmi riusciremo a vaccinare tutti gli italiani nel giro di tre o quattro anni. Draghi sul fronte vaccini può far valere tutta la sua autorevolezza perché è una figura di grande standing internazionale, il che in questa fase sarà cruciale per trattare con l’Europa e con il mondo. Ha tutte le potenzialità per rilanciare l’economia e l’occupazione e fare in modo che l’Italia sui vaccini possa correre molto di più".

La Regione Veneto è stata la prima a dire che avrebbe cercato i vaccini sul mercato estero, ma è notevole il rischio di raggiri come dimostrato dai controlli dei Nas voluti dalla Procura di Perugia: "E' un'iniziativa lodevole - ha commentato Luca Zaia - e ci permette di far chiarezza. Noi stessi abbiamo avvisato del nostro operato i Nas il 12 febbraio. Non abbiamo mai cercato nessuno, siamo stati cercati e io per dovere non mi sono girato dall’altra parte. Ma non è nostro compito stabilire se dietro questo pullulare di offerte ci siano i vaccini o le truffe. Spero che Draghi apra il vaso di Pandora". Il governatore ha poi confermato l'orientamento del Veneto di andare avanti con la ricerca indipendente: "ci debbono essere però due elementi, che ci sia qualcuno che ha i vaccini veri e che l’Aifa autorizzi l’acquisto".






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2021 alle 09:35 sul giornale del 22 febbraio 2021 - 120 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, redazione, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bO3f