Eseguiti due arresti in fragrante per furto e contrabbando di gasolio

1' di lettura 15/12/2022 - Nella primissima mattinata del 14 dicembre 2022, a seguito di indagini delegate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia, i finanzieri del Comando Provinciale di Venezia hanno arrestato in flagranza due soggetti intenti a sottrare ingenti quantitativi di gasolio presso un importante deposito costiero di Marghera.

Le indagini, condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Venezia, avevano consentito di individuare un dipendente infedele del deposito di carburante, il quale, previa manomissione dei contatori volumetrici (la cui integrità era tutelata da sigilli di Stato), sarebbe riuscito a sottrarre dal deposito oltre 13 mila litri di gasolio, caricati su un’autocisterna di proprietà di una società di trasporti, terza rispetto al deposito. I due soggetti (dipendente del deposito e dipendente della società di autotrasporti) sono stati quindi tratti in arresto in flagranza dai Finanzieri, con la contestazione dei reati di furto, sottrazione al pagamento dell’accisa di prodotti energetici e violazione di sigilli. Si è inoltre proceduto al sequestro del gasolio e dell’autocisterna su cui era stato caricato il prodotto sottratto al deposito.

Le successive perquisizioni, estese anche presso le abitazioni dei due arrestati, hanno portato al sequestro di oltre 19 mila euro in contanti. I due indagati verranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna presso il Tribunale di Venezia.








Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2022 alle 19:05 sul giornale del 16 dicembre 2022 - 46 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dIKu





logoEV
qrcode