SEI IN > VIVERE VENEZIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Caorle: una vela d'artista per il Caorle Sea Festival

4' di lettura
14

Oltre a una ventina di opere in 15 diverse location, il Caorle Sea Festival 2024, che si appresta a chiudere i battenti venerdì 10 maggio, lascia in eredità anche un’opera itinerante.

Si tratta della grande vela di prua (un genoa di 18 metri) issata sulla “Desire of dreamers”, la barca del campione olimpionico di canoa Daniele Scarpa e della campionessa paraolimpica di tiro con l'arco Sandra Truccolo, che da diversi anni con il progetto “Desire dis-equality” propongono esperienze in mare per equipaggi che includono ragazzi e ragazze con disabilità. La vela, che è stata realizzata con bombolette e colori acrilici dallo street artist padovano Any About New York, nei prossimi due anni toccherà tutti i porti dell’Alto Adriatico passando per il Veneto, il Friuli Venezia-Giulia, le coste della Slovenia e quelle della Croazia.

L’opera è un omaggio alla città di Caorle e al suo dinamismo: la cornice della scena rappresentata è un grande pennellata d’azzurro, che accoglie in primo piano la figura di una giovane donna intenta a surfare sopra una tavolozza di colore rosso; sullo sfondo l’inconfondibile skyline del borgo del veneziano, con le sue casette variopinte e il millenario campanile circolare.

“È stato per me un grande onore essere chiamato a realizzare questa vela, tanto più per il valore umano e sociale del progetto “Desire dis-equality”. Con quest'opera ho voluto tributare il necessario omaggio a una città suggestiva come quella di Caorle e celebrare le donne, di cui ancora troppo spesso si parla solo in occasione di tragedie. Ho voluto esaltarne la forza silenziosa e quotidiana regalando a una per tutte una tela grande come il mare e una bomboletta per "scrivere" la loro storia, senza limiti né confini.”, spiega lo street artist Any About New York.

“Ho conosciuto Daniele Scarpa e il suo importante progetto di inclusione durante la prima edizione del Caorle Sea Festival e sono davvero felice di sapere che saranno nuovamente lui e i suoi ragazzi a portare in giro per il mondo questo messaggio di bellezza. La forza della street art è di essere l’arte più democratica che c’è: tutti ne possono godere ovunque. A terra, e ora anche in mare.”, afferma il gallerista e curatore del Caorle Sea Festival Carlo Silvestrin.

La barca con la maestosa vela d’artista, che durante il Festival ha accolto all’ingresso della città i curiosi e turisti arrivati a Caorle, ora è ancorata alla Marina Fiorita di Cavallino-Treporti (VE), pronta a prendere il largo a inizio giugno.

“Il destino ha fatto incrociare le rotte di Desire of dreamers con quelle del Caorle Sea Festival e spero che questo sodalizio che dura da oltre due anni si rinnoverà nelle prossime edizioni. Che si tratti di dipingere muri altissimi o di navigare tra le Isole Incoronate quello che accomuna i nostri due progetti è l'intento di entrambi di coinvolgere gli artisti e i ragazzi con disabilità in sfide sempre nuove.”, dichiara il campione olimpionico di canoa Daniele Scarpa.

Caorle Sea Festival è un evento promosso dal Comune di Caorle, curato dal gallerista Carlo Silvestrin della CD Studio d’Arte di Padova, con il supporto di Associazione Cimi, Borin Group, Confcommercio Caorle, Consorzio di Promozione Turistica Caorle e Venezia Orientale, E-Distribuzione, Federalberghi Caorle, Gruppo Lampo, Hotel Marzia, Intesa Sanpaolo e Roncato Valigie. Partner tecnici: Colorificio Veneto, Effe3, Errebi Ferramenta, Graffzoo e GV3 Venpa. La manifestazione gode del patrocinio della Regione del Veneto.

CONTEST FOTOGRAFICO IG – Dopo il grande successo ottenuto in occasione della prima edizione, per il Caorle Sea Festival 2024 torna il contest fotografico che invita chi passa da Caorle a fotografare le opere degli street artist Alessandra Carloni (Italia), Alessio-B (Italia), Anna Conda (Francia), Any (Italia), Boogie.EAD (Italia), Cuboliquido (Italia), Daco (Francia), David Karsenty (Francia), Giulio Masieri (Italia), JDL (Paesi Bassi), Man-X (Francia), Medianeras (Spagna), Mrfijodor (Italia), Mura (Brasile), Shife (Italia), Tony Gallo (Italia) e Zero Mentale (Italia).

Partecipare è semplice: dal 26 aprile al 30 settembre 2024 è sufficiente scattare una foto davanti ad una delle opere del Caorle Sea Festival e interpretarla secondo proprio stile, per poi pubblicarla su Instagram con l’#mycaorleseafestival. Una giuria sceglierà le foto più originali e le premierà con tante sorprese a tema Street Art. I profili dei vincitori saranno comunicati tramite le pagine social del festival (FB: @caorleseafestival | IG: @caorle_sea_festival) e sul sito www.caorleseafestival.it



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2024 alle 17:45 sul giornale del 09 maggio 2024 - 14 letture






qrcode